Fonte: Archivio Nestor Quíspez Asín

César Moro

César Moro, il cui vero nome era Alfredo Quíspez Asín (Lima, 19 agosto 1903 – Lima, 10 gennaio 1956), è stato poeta e pittore. Nel 1925 parte per Parigi, dove si affilia al Surrealismo, espone lavori pittorici e scrive poesie in francese. Torna a Lima alla fine del ’33. Nel marzo del ’38 giunge a Città del Messico. Conosce il giovane tenente dell’esercito Antonio Acosta Martínez, col quale inizia una tormentata relazione che durerà otto anni. Nello stesso periodo inizia a scrivere, in spagnolo, le poesie de La tortuga ecuestre. Pubblica i libri di poesia in francese Le Château de Grisou (1943) e Lettre d’Amour (1944). Di nuovo a Lima a partire dal 1948, vi conosce il poeta francese André Coyné, che diviene il suo compagno; pubblica un altro libro di poesia in francese, Trafalgar Square (1954). Un’altra raccolta poetica in francese, Amour à mort, e i suoi unici due libri in spagnolo, La tortuga ecuestre (poesie) e Los anteojos de azufre (prose), vengono pubblicati postumi nel 1957 da Coyné, che negli anni successivi edita anche Derniers poémes / Últimos poemas (Lima, 1976) e Ces poémes / Estos poemas (Madrid, 1987). La sua opera, scrive Mario Vargas Llosa nel 1958, «merita profonda ammirazione e rispetto».