Foto di Arcangelo Piai

Edoardo Zuccato

Edoardo Zuccato è nato nel 1963 a Cassano Magnago (VA). Ha pubblicato le raccolte di poesia in dialetto altomilanese Tropicu da Vissévar (Crocetti 1996), La vita in tram (Marcos y Marcos 2001), I bosch di Celti (Sartorio 2008), Térman e ricord (Elliot 2021), e Ulona con il Ponte del Sale (2010). In italiano ha pubblicato Gli incubi di Menippo (Elliot 2016). È autore di saggi sulla poesia inglese e la traduzione, fra cui Vite in vetrina. L’immagine degli scrittori dal 1800 a oggi (Le Lettere 2021) e Trasferimenti in loco. Saggi sulla traduzione, il dialetto e la poesia (Mucchi 2022), e ha curato numerose edizioni bilingui di opere di poeti inglesi romantici e contemporanei, ultime quella di Samuel Taylor Coleridge, Tutto il mondo di ombre (Poesie 1791-1834) (Elliot 2018) e quella di Thomas Hardy, L’orologio degli anni (Poesie 1857-1928) (Elliot 2022). È presente in varie antologie, italiane e straniere, e suoi testi sono stati tradotti in diverse lingue fra cui inglese, francese, portoghese, spagnolo, russo, arabo, cinese e giapponese.

Libri