Efraín Huerta

Efraín Huerta (Silao, 1914-Città del Messico, 1982) è stato uno dei poeti latinoamericani più letti e influenti del Novecento. Amico e coetaneo “rivale” di Octavio Paz, nei suoi poeminimi, amati dagli infrarealisti come Roberto Bolaño, ma anche da tante persone comuni, inventa un modo inimitabile di fare poesia. Tra i suoi libri importanti Los hombres del alba (1944), Circuito interior (1977) e Transa poética (1980). Il Ponte del Sale ha pubblicato la prima traduzione organica disponibile in Italia: Poeminimi.

Libri