Giorgio Mazzon

Giorgio Mazzon (Rosolina, 1948 – Porto Viro, 2017) è uno degli ultimi maestri della gloriosa, millenaria bottega veneta, interpretata con gli occhi americani della Pop-Art. Pittore, scultore, decoratore, scenografo, offre la sua collaborazione agli artisti Gianpaolo Berto, Gabbris Ferrari e Nato Frascà. Come pittore, parte da influenze tardo picassiane e dell’arte gestuale, elaborando e arricchendo le proprie opere di un’ironica impronta baroccheggiante. Come scultore, realizza, con materiali di recupero della nostra laguna, una serie di creature totemiche piene di forza e sapienza. Punto di riferimento di artisti tra Chioggia, Ravenna e Rovigo, intensifica il sodalizio con Gabbris Ferrari con il quale organizza, nell’“Atelier Mazzon”, la serie del Teatro sull’Erba e gli spettacoli del Teatrino con burattini di Bepi Molin. Come fotografo, ha affidato agli amici un “rullino” di 36 immagini scelte insieme a Danilo Sartoni tra le migliaia scattate negli anni nel suo Delta. Sono gli incantamenti da cui è scaturito In calmissima luce. Con Giorgio Mazzon nel Delta del Po (Il Ponte del Sale 2018).