Alfonso Guida

Alfonso Guida (1973) è nato e vive a San Mauro Forte, in Lucania. Nel 1998 vince il Premio "Dario Bellezza" per l’opera prima con la raccolta Il sogno, la follia, l’altra morte, a cura del Laboratorio delle Arti di Milano. Nel 2002 vince il Premio Montale con la plaquette Le spoglie divise (Quindici stanze per Rocco Scotellaro). Suoi versi sono apparsi su diverse riviste e antologie italiane, fra le quali «Poesia». Ha approfondito in particolare l’opera di Beppe Salvia, Dario Bellezza, Amalia Rosselli e Paul Celan. Con Poiesis ha pubblicato nel 2011 la raccolta Il dono dell’occhio, finalista Premio Notari 2012. Sempre del 2012 è il lungo poema Irpinia (Poiesis). Nel 2013, per Nino Aragno Editore, è uscito il diario in endecasillabi sciolti Ad ogni passo del sempre. Nel 2014 ha pubblicato per Lietocolle L’acqua al cervello è una foglia. Madrigali dedicati, omaggio a Petrarca, Buonarroti, Pascoli. Nel 2015, per Il Ponte del Sale, esce Poesie per Tiziana, un poema di quasi novemila versi, compendio di un’esperienza psichiatrica e psicoanalitica.

Libri