Sergio Garbato

Sergio Garbato (Rovigo, 1942-2017) è stato docente, giornalista e scrittore. Laureato in lingue e letterature straniere con una tesi sul teatro di Antonin Artaud, fu socio dell’Accademia dei Concordi, consulente artistico per molti anni del Teatro Sociale di Rovigo e responsabile artistico-organizzativo dell’Estate Teatrale in Polesine. È stato membro di diverse giurie letterarie e artistiche, curatore di riviste e periodici ed è stato insignito di numerosi premi. Fondeva, nella scrittura, e specie nella misura breve dell’elzeviro, di cui era maestro (ha curato per anni la pagina culturale de «Il Resto del Carlino» di Rovigo), erudizione, invenzione e grazia in uno stile inconfondibile. Ha pubblicato saggi su teatro, musica, arte, storia: Il Mito di Faust, Don Giovanni, Carlo Goldoni, Wolfgang Amadeus Mozart, Gioachino Rossini, Gaetano Donizetti, Vincenzo Bellini, Le sonate per pianoforte di Ludwig Van Beethoven, Fryderyk Chopin, Giacomo Puccini, Richard Wagner. Tra le sue pubblicazioni più recenti, oltre ai testi scritti per lo scultore Denis Raccanelli, ricordiamo: Rovigo e il Polesine tra Ottocento e Novecento (Canova editore 2004), Carteggi di Felice Chilanti (Minelliana 2004), L’Associazione Musicale «Francesco Venezze». 85 anni di musica e storia (Accademia dei Concordi Editore 2007), Rovigo. I luoghi e il tempo (Signum editore 2008), Di passaggio. Tracce di viaggiatori in Polesine da Dante a Herbert raccontate da Sergio Garbato, illustrate da Gabbris Ferrari (Il Ponte del Sale 2013).