-5%

Il prezzo originale era: €36.00.Il prezzo attuale è: €34.20.

Album Antonin Artaud

Io, Antonin Artaud, sono mio figlio, mio padre
mia madre
                        e sono io;
sono colui che ha abolito il periplo idiota in cui si
ficca l’atto del generare,
                    il periplo papà-mamma
                            e il bambino.

Antonin Artaud

Pasquale Di Palmo 2010 282 9788889615157 4 , ,
A cura di Pasquale Di Palmo
444 illustrazioni, rilegato in tela con sovracoperta

“Concepito come un album o una biografia per immagini, il volume si basa su un’impostazione di taglio iconografico, supportato da una serie di didascalie che suppliscono alla mancanza di testo, ripercorrendo, in maniera particolareggiata, le vicissitudini esistenziali e artistiche di Artaud. Non è esente da tale intento ciò che scrisse lo stesso Artaud, consapevole della dissociazione esistente tra pensiero e linguaggio, dell’incapacità di rendere mediante gli strumenti linguistici aventi a disposizione le infinite sfaccettature che ruotano intorno all’intuizione, all’idea originaria: Tutta la scrittura è porcheria.”

Dalla Premessa di Pasquale Di Palmo

“La ricerca della poesia, ha scritto Marco Munaro, «costringe a volte il poeta all’abiura della parola in nome di una verità inesplicabile, inseguita nei più diversi generi espressivi, stanata anche nel silenzio, patita e amata perfino nella follia». Così Antonin Artaud, che ha lasciato rovente e perforante traccia di sé nella poesia e nel teatro, nel cinema e nel disegno e in ogni altra forma espressiva concessa agli artisti, sofferenza e follia comprese.
Difficile anche accostarsi a un’opera fatta di vertigini e visioni abbacinanti. Un modo possibile (a patto, però, di crederci e lasciarsi sedurre dal suo fascino straordinario) è un elegante e perfetto album edito dal Ponte del Sale e curato da Pasquale Di Palmo.”

Sergio Garbato, «il Resto del Carlino», 5 giugno 2010

“Artaud è un libro interminabile e misterioso, è un planetario dove lo sguardo gira in ogni direzione. Neppure Gallimard che dal dopoguerra ne stampa l’opera completa, interrotta al volume XXVI, ha finora ideato una «biografia per immagini» come quella che in Italia è riuscita a Pasquale Di Palmo.”

Rolando Damiani, «il Gazzettino», 30 luglio 2010

“In tiratura limitata a 500 copie, distribuita esclusivamente nelle librerie Feltrinelli, questo bel volumetto realizza un’operazione editoriale coraggiosa che mentre permette di accostarsi a un autore complesso come Artaud, racconta le tappe del drammatico dispendio di una vita, tra promesse e disincanti, rivolte, cadute e tentativi di resurrezione. […] Accanto a foto e copertine che documentano l’attività artistica e l’opera letteraria, spiccano autoritratti e ritratti, disegni e manoscritti che alla fine diventeranno geroglifici di filo spinato.”

Paola Dècina Lombardi, «Tuttolibri-La Stampa», 21 agosto 2010

“In questo volume di fotografie corredate da illuminanti testi didascalici, il volto dell’attore marsigliese rivela la sua capacità tutta estetica – di pelle, corporea – di captare la gravitazione esistenziale.”

Franco Taldone, «la Gazzetta del Mezzogiorno», 16 settembre 2010

“Che un simile monumento sia dovuto uscire per la prima volta in Italia, e per un editore no-profit, la dice lunga su quanto una figura come Artaud resti una crux, un’aporia, un asintoto estremo e infinitamente problematico. Qualcosa cioè che – per fortuna – riesce ancora a farci paura.”

Andrea Cortellessa, «Stilos», N. 10, novembre 2010

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Album Antonin Artaud”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *