Andata e ritorno (Ferrara-Rovigo in bicicletta)

E poi ad un tratto, di qua e di là del Po spuntano di sopra all’argine o spersi in mezzo alla gran pianura, bianchi o rosei affusolati o più tozzi, i campanili. Ecco, al di là del fiume, dopo il ponte di barche, e il bosco fulvo, Rovigo con le sue vecchie case.

Filippo De Pisis 2016 12 5

L’autore

Foto di Federico Patellani

Plaquette fuori commercio, realizzata in 120 esemplari numerati, riservata ai soci dell’Associazione.
Testo di Filippo De Pisis
Immagini di Nino Vincenzi

“Come altri artisti vissuti nella solitudine della grande pianura, Nino è un metafisico, un visionario. Sospeso nella sua soffitta, ha viaggiato per molti anni, di giorno e di notte, ripercorrendo – nel proprio cammino – il cammino dell’uomo”

Marco Munaro, Epifanie di Nino Vincenzi o elogio di un utopista, pieghevole della mostra a Ferrara (2015)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Andata e ritorno (Ferrara-Rovigo in bicicletta)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *