-5%

Il prezzo originale era: €15.00.Il prezzo attuale è: €14.25.

I destini minori

Le donne delle pulizie

 

Più nere delle loro ombre
sul linoleum e dell’acqua
che rimestano nei secchi,
ma ancora più grandi che nere,
nelle eclissi di neon
spingono lo straccio
sui battiscopa carichi di luna.

 

Ho bussato alle loro bocche
ma nessuna risposta le abitava.
Lavorano come onde scure.

 

Quando tra le ginocchia delle città
si erigeranno nuovi panteon
non dimenticate le nere
pulitrici. E l’infuso di lavoro
che rimestano nei secchi
sarà come acqua benedetta,
il decotto delle nostre radici.

Esaurito

Isacco Turina 2017 104 9788889615676 42

L’autore

“Finalmente un grande poeta. Isacco Turina per anni lo si è letto di nascosto, nei sotterranei, indossando il sudario del pudore. Ora che le sue poesie, redatte con lucidità manichea dal 1998 al 2015, sono un libro, è un folgorazione, un tripudio di tuoni. Turina, con parole di oggi, però assolute, ci spiega cos’è l’Apocalisse («le cose che ora chiami vere / avranno la misura di un giocattolo») e l’Alzheimer («fermami, se puoi, prima che io entri / in un deserto di insonnia»), ci scorta tra la «sequenza di macerie e di vetrine» del millennio, con il passo esatto di un angelo indifferente e indifeso.”

Davide Brullo, «il Giornale», 30 aprile 2017

“L’umanità iniettata da Isacco Turina nella sua opera prima si incarna nel reale senza nessuna indulgenza. Ogni singola stanza è un osservatorio da cui si scruta e spesso si disapprova, in modo discorde, le scene e le fisionomie che accadono. Vi si studiano soprattutto gli interni, oltre i contorni più facili, della propria casa e delle dimore adiacenti, e fin dentro le figure umane che, appesantite, agiscono nell’isolamento. Con versi addetti a una precisione per nulla consueta, Turina avvicina le ustioni quotidiane con sguardo capace sia di acuta denuncia, sia di provata discolpa («Dormivamo, e le ustioni del giorno / erano pelle nuova al risveglio. // Ci è capitato di essere poeti / ambulanze che portano / un carico di sangue estraneo»).”

Elio Grasso, «Poesia», N. 352, ottobre 2019

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “I destini minori”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *