-5%

Il prezzo originale era: €20.00.Il prezzo attuale è: €19.00.

Quartine – «Gariki»

Tra le fiabe, i miti, le dicerie
le saghe, le opinioni, le bugie,
lottiamo furiosi come tori
per perorare i nostri errori.

Igor’ Mironovič Guberman 2021 120 9788889615911 19 ,

L’autore

Cura e traduzione di Laura Salmon
Testo russo a fronte

“Divenuto fin da giovanissimo parte dell’intelligencija moscovita, ha ottenuto una fama straordinaria con le sue inconfondibili quartine, chiamate, col suo stesso nome, ‘gariki’. Si tratta di versi comico-ironici oppure malinconico-umoristici che per anni hanno circolato tra i lettori dell’underground sovietico e dell’emigrazione russa, e che fanno oggi parte del patrimonio orale e di una vasta produzione editoriale. […] Sono composte da versi metrici e rimati, diffuse oralmente e a stampa. […] Si tratta di strofe autonome di quattro versi, dedicate ad alcuni temi privilegiati e circoscritti: la Russia (la sua lingua e la sua cultura), Israele e l’ebraismo, Dio e la religione, la gioventù e la vecchiaia, le donne e il sesso, le immancabili e instancabili bevute. […] Per gli abitanti della torre d’avorio, la Poesia (con la maiuscola) non dovrà mai essere accessibile, ‘popolare’. Il fatto stesso che il ‘volgo’ accorra ad applaudire Guberman è considerata incontestabile conferma della sua ‘volgarità’. Ma in realtà la dote dei grandi poeti popolari è quella di saper usare gli strumenti della più alta cultura per raggiungere chiunque, di saper portare l’‘avorio’ nel sottosuolo. Nei ‘gariki’, anche in quelli più malinconici, dove si avverte un denso peso specifico, colpisce l’essenziale, acuta е salvifica leggerezza. Quella di cui sono capaci coloro che trovano un varco tra i macigni della vita e che li osservano bonariamente dall’alto, come Chagall, che sorvolava con Bella il mondo infame che voleva inghiottirli.”

Dall’Introduzione di Laura Salmon

“Tra i parametri testuali ‘tecnici’, metrica e rima sono i più problematici. Esiste, infatti, una sostanziale asimmetria a) tra il sistema metrico della tradizione poetica russa (sillabo-tonica, misurata in piedi) e quello della tradizione italiana (sillabica, misurata in sillabe o ‘libera’); b) tra la lunghezza media delle parole e la quantità di suffissi flessionali (il russo ha sei casi e l’italiano più modi e tempi verbali); c) tra i realia (parole culturalmente connotate) e i fraseologismi delle due lingue; d) tra le regole dell’isocronia di ogni lingua (il russo è isoaccentuale, l’italiano isosillabico). […]
Nel complesso, quindi, come potrà verificare il lettore esperto (che dispone a fronte del testo russo), le più o meno lievi asimmetrie metriche, rimiche, sintattiche, fraseologiche e lessicali sono sempre esito di un’opzione consapevole, mirata a mantenere l’equivalenza funzionale del testo italiano ai ‘gariki’ di Guberman. Non credo ci sia limite alla possibilità di migliorare questo approccio, ma talvolta, come si dice in entrambe le lingue, il meglio è nemico del bene.”

Da una Nota di Laura Salmon

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Quartine – «Gariki»”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *